Nuovo bando corsi di formazione INPS per dipendenti pubblici

Valore PA 2018

SISSA - UNICAM
in collaborazione con
EBIT

VALORE PA 2018 INPS
CORSI DI FORMAZIONE GRATUITI PER DIPENDENTI PUBBLICI


VALORE PA 2018 - Premessa

EBIT – Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A. dopo gli ottimi risultati ottenuti nella passata edizione partecipa anche quest’anno con grande entusiasmo alla selezione dei corsi universitari Valore PA 2018, con cui l’INPS finanzia corsi di formazione gratuiti rivolti ai dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni, tramite fondi messi a disposizione dall’INPS. In collaborazione con SISSA – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, prestigiosa ed autorevole istituzione di alta formazione e di perfezionamento post-laurea di Trieste e con UNICAM – Università degli Studi di Camerino, secondo Ateneo più antico d’Italia, proponiamo una ricca ed articolata offerta formativa, riguardante tutte le principali aree di interesse delle Pubbliche Amministrazioni.

VALORE PA 2018 – corsi di 1° livello e di 2° livello “A”

I corsi Valore PA di 1° livello (corsi base) sono atti a fornire un primo approccio alla materia di riferimento e ad assicurare conoscenze primarie. I corsi Valore PA di 2° livello “A” (corsi avanzati), invece, intendono fornire una formazione di perfezionamento laddove i contenuti acquisiti di natura specialistica sono finalizzati a garantire una elevata autonomia gestionale ai partecipanti.

VALORE PA 2018 – aree tematiche, programmi, schede tecniche, sedi, orari

I corsi universitari proposti da SISSA e da UNICAM, in partnership con EBIT, cui possono partecipare gratuitamente le Pubbliche Amministrazioni che hanno aderito al bando Valore PA 2018 riguardano 11 aree tematiche, di seguito riportate, unitamente ai programmi dettagliati dei corsi (sia base che di alta formazione), alle relative schede tecniche, alle sedi ed agli orari.

VALORE PA 2018 – Politiche pubbliche

L’analisi delle politiche pubbliche; modelli scientifici per la valutazione di problemi di rilevanza pubblica, indicatori sociali; valutazione dell’impatto e dell’efficacia delle politiche pubbliche monitoraggio dello status dei cittadini

Il corso intende far acquisire competenze specifiche circa la valutazione del complesso sistema delle politiche pubbliche e dei risultati tangibili all’interno della società. Nel dettaglio, la partecipazione al percorso formativo consentirà di: - conoscere le potenzialità dell’efficienza della Pubblica Amministrazione; - sperimentare la necessità del confronto e della continua ricerca di soluzioni innovative per lo sviluppo della P.A. e della società; - saper utilizzare strumenti di base efficaci per la valutazione, il monitoraggio e l’impatto delle politiche pubbliche. Durante il corso saranno naturalmente commentate le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2019 (Reddito di cittadinanza, ecc.).

VALORE PA 2018 – Politiche contro la povertà

Le politiche nazionali contro la povertà, il sistema di strumenti a favore delle categorie a rischio. Politiche per la non autosufficienza

Il corso intende far acquisire competenze precipue circa le misure pubbliche a sostegno della povertà, delle politiche sociali legate alla non autosufficienza, disabilità ed invalidità civile. Durante il corso saranno naturalmente commentate le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2019 (Reddito di cittadinanza, ecc.).

VALORE PA 2018 – Gestione risorse umane

Strumenti di gestione delle risorse umane nei contesti organizzativi; scienza del comportamento, Gestione dei conflitti; Psicologia dei gruppi; Gestione delle relazioni; Lavoro di gruppo. Leadership e management Il corso si prefigge nel complesso di:
- Sviluppare tecniche, competenze, metodi e strategie per generare relazioni efficaci, incisive, pragmatiche.
- Gestire con qualità e consapevolezza le Risorse Umane nella P.A.
- Fornire strumenti e pratiche virtuose in contesti organizzativi complessi.
- Riconoscere e gestire in modo positivo e costruttivo i conflitti interpersonali.
- Intervenire pragmaticamente e con efficacia sulle dinamiche di gruppo.
- Implementare l’empowerment e le qualità di leadership.

VALORE PA 2018 – Personale e Riforma P.A.

Personale, organizzazione e riforma della Pubblica Amministrazione. Disciplina del Lavoro; Gestione della sicurezza e tutela della salute

Partendo dalle recenti riforme di semplificazione amministrativa e di organizzazione riguardanti la Pubblica Amministrazione, il corso intende offrire approfondire dettagliatamente le novità introdotte dai decreti legislativi nn.74/2017, 75/2017 e 118/2017 e dai recenti CCNL Funzioni Centrali 12/02/2018, Istruzione e Ricerca 19/04/2018, Funzioni Locali 21/05/2018 e Sanità 21/05/2018.
Il corso è aggiornato alle novità previste dal disegno di legge recante interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell’assenteismo (il link è http://www.governo.it/articolo/comunicato-stampa-del-consiglio-dei-ministri-n-25/10211), approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri il 25 ottobre 2018, che prevede significative modifiche normative in tema di assunzioni nella P.A. e di rilevazione della presenza in servizio dei dipendenti pubblici tramite sistemi biometrici, al fine di dare ulteriore impulso alla lotta all’assenteismo, introdotta dai precedenti governi (riforme Brunetta e Madia).
Nel dettaglio, i primi due moduli intendono dettagliare il perimetro normativo e, soprattutto, applicativo entro il quale gli enti pubblici possono attuare corrette politiche di reclutamento e gestire adeguatamente il nuovo assetto delle relazioni sindacali e dell’ordinamento professionale, nonché dare pratico ed efficace risvolto gestionale al nuovo sistema di valutazione della performance.
Il terzo modulo intende fornire indicazioni di base in tema di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
In particolare si propone di diffondere la conoscenza dell’esposizione al rischio nell’ambiente di lavoro e le correlazioni tra alterazioni dello stato di salute e lavoro, nonché sensibilizzare gli operatori ad una maggiore cultura della sicurezza lavorativa, fornendo modelli comportamentali sicuri da adottare durante l’attività lavorativa e suggerendo pratiche idonee per migliorare le condizioni di salute e la sicurezza in ambito lavorativo.
Gli ultimi due moduli, infine, si prefiggono di approfondire, con taglio specialistico, la particolarmente complessa disciplina, di matrice sia legislativa che contrattuale, relativa alla gestione del rapporto di lavoro dei dipendenti pubblici contrattualizzati.
Stante, infatti, le numerosissime novità introdotte alla disciplina lavoristica delle Pubbliche Amministrazioni sia dal D.Lgs. 75/2017 che dal D.Lgs. 118/2017 e dai menzionati CCNL 2018, si impone doverosa la conoscenza delle nuove disposizioni in tema di orario di lavoro nonché del nuovo trattamento giuridico ed economico delle presenze ed assenze di tutto il personale dipendente, al fine di una corretta spendita del denaro pubblico.
Verranno, quindi, adeguatamente approfondite tematiche come orario di lavoro, timbrature, pause, flessibilità, riposi, turni, pronta disponibilità, straordinari, permessi, congedi, aspettative, assistenza ai disabili ed ai figli, malattia e visite fiscali, terapie salvavita, visite specialistiche ed esami diagnostici, assenze ingiustificate, tempo parziale e determinato, unioni civili e convivenze di fatto, obblighi dei dipendenti e procedimenti disciplinari.
L’esame del dettato legislativo e contrattuale sarà abbinato ad una puntuale disamina dei recenti indirizzi della giurisprudenza, dell’Aran e del Dipartimento Funzione Pubblica.
Saranno infine oggetto di trattazione anche le future disposizioni in tema di rilevazione delle presenza tramite sistemi biometrici, previste dal disegno di legge approvato dal Consiglio dei Ministri il 25/10/2018, che si inseriscono nel solco dell’ennesimo tentativo di lotta all’assenteismo.

VALORE PA 2018 – Contabilità e appalti

Il controllo della spesa pubblica e la valutazione delle spese pubbliche; Bilancio e contabilità. Appalti e contratti pubblici

Il primo modulo, afferente al controllo ed alla valutazione della SPESA PUBBLICA, intende fornire gli strumenti per analizzare il quadro di regole e vincoli all’interno dei quali le Pubbliche Amministrazioni sono chiamate a programmare e gestire, con criteri di sempre maggiore economicità, la dinamica delle spese pubbliche. 
I quattro moduli afferenti a BILANCIO E CONTABILITÀ (moduli da 2 a 5) intendono fornire, nel corso base, gli strumenti per analizzare il processo di armonizzazione contabile ed i principi per la tenuta della contabilità economico-patrimoniale, nonché per conoscere adeguatamente i meccanismi gestionali dell’IVA e della fattura elettronica (incluse le novità riguardante il settore privato in vigore dal 1° gennaio 2019), al fine di assicurare la padronanza dei meccanismi documentali e contabili utili alla gestione dei processi di fatturazione.
In ultimo verranno affrontati con approccio prettamente teorico-pratico gli aspetti giuridici, fiscali, previdenziali e tributari inerenti la contabilizzazione ed il pagamento delle fatture nella P.A. (controlli telematici, tracciabilità, split payment, reverse charge, piattaforma certificativa dei crediti, fattura elettronica, pagoPA, Siope+, rimborsi spese, ecc.).
Nel corso avanzato, invece, verranno analizzati, in maniera specialistica, il processo di armonizzazione contabile e le problematiche inerenti alla corretta gestione del patrimonio e dell’inventario all’interno di ogni Ente pubblico.
Parimenti il corso costituirà l’occasione per approfondire nel dettaglio i meccanismi gestionali dell’IVA e le problematiche correlate alla applicazione dell’imposta di bollo sugli atti della Pubblica Amministrazione, con particolare riferimento a quelli per i quali il legislatore ha disposto l’obbligo di digitalizzazione, anche alla luce della introduzione dell’obbligo di fatturazione elettronica verso tutti gli Enti pubblici e, dal primo gennaio 2019, verso ogni operatore privato. Sarà fornita ampia casistica tributaria in merito alla soggettività passiva dei vari enti in materia di bollo e sulla tipologia di documenti interessati all’applicazione del tributo.
In ultimo, nel passare in rassegna le disposizioni che regolamentano l’attribuzione degli incarichi a soggetti esterni alle Pubbliche Amministrazioni, verranno affrontati con approccio prettamente teorico-pratico tutti gli aspetti gestionali utili per una corretta gestione e contabilizzazione degli adempimenti di natura giuridica, fiscale, previdenziale e tributaria.
I tre moduli afferenti ad APPALTI E CONTRATTI (moduli da 6 a 8) intendono affrontare in maniera organica ed esaustiva il quadro normativo, giurisprudenziale e procedurale delle novità introdotte dal D.Lgs. 56/2017 (decreto correttivo del Codice degli Appalti pubblici).
In particolare, nel corso base particolare spazio verrà dedicato alla presentazione della relativa modulistica, ad una Ipotesi di Regolamento interno in materia di attività negoziale sotto soglia in linea con il Codice dei contratti e Le Linee Guida Anac.
Completeranno il percorso formativo le esercitazioni pratiche con utilizzo in diretta delle procedure di acquisizione tramite la piattaforma del MEPA.
Nel corso avanzato, gli approfondimenti verteranno su tematiche di più ampio respiro quali, ad esempio, l’Accordo Quadro, i servizi di Ingegneria e di architettura, gli affidamenti in House, la figura del Responsabile unico del procedimento (RUP), il direttore dell’esecuzione del contratto, Proroga e rinnovo dei contratti, procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara, offerta economicamente più vantaggiosa e anomalia dell’offerta, ecc.
In tutti i moduli verranno effettuate simulazioni ed esercitazioni pratiche nel quadro di un approccio metodologico fortemente interattivo e gestionale.

VALORE PA 2018 – Comunicazione efficace

Comunicazione efficace: public speaking; comunicazione sul web; comunicazione e leadership. Ascolto efficace, organizzazione delle informazioni

Il corso si prefigge nel complesso di:
- Sviluppare tecniche, competenze, metodi e strategie per generare relazioni efficaci, incisive, pragmatiche.
- Implementare le proprie performance nell’ambito della comunicazione efficace e nel public speaking.
- Lavorare in modo consapevole sull’ascolto attivo.
- Comunicare efficacemente con e attraverso il web.
Si evidenzia inoltre che i recenti rinnovi contrattuali sottoscritti nel corso del 2018 hanno previsto la istituzione di nuovi profili professionali per le attività di comunicazione e di informazione.
Sia il CCNL Funzioni Centrali 22/02/2018 (art. 95) che il CCNL Funzioni Locali 21 maggio 2018 (art. 18-bis), nonché il CCNL Sanità 21/05/2018 (art. 13) e, infine, il CCNL Istruzione e Ricerca (sezione Università ed Aziende Ospedaliero-Universitarie – art. 59) nel quadro dei processi di innovazione del lavoro pubblico, hanno inteso valorizzare e migliorare le attività di informazione e di comunicazione poste in essere dalle Pubbliche Amministrazioni, mediante la previsione di profili professionali idonei a garantire l’ottimale attuazione dei relativi compiti e funzioni.
Nella prospettiva di assicurare il completo presidio dei processi lavorativi comunque riconducibili ai suddetti settori dell’informazione e della comunicazione, i suindicati profili professionali, in possesso di adeguate competenze in materia, saranno collocati nell’ambito dei sistemi di classificazione delle amministrazioni, a seconda della complessità dei compiti, nonché del livello di autonomia, responsabilità e competenza professionale, dagli stessi richiesto.
Per quanto concerne il Settore Comunicazione, il cui profilo professionale di riferimento sarà quello di “Specialista della comunicazione istituzionale”, i dipendenti dovranno avere specifiche conoscenze e competenze professionali in:
- gestione e coordinamento dei processi di comunicazione esterna ed interna in relazione ai fabbisogni dell’utenza ed agli obiettivi dell’amministrazione,
- definizione di procedure interne per la comunicazione istituzionale,
- raccordo dei processi di gestione dei siti internet,
- comunicazioni digitali WEB e social.
Il tutto anche nell’ottica dell’attuazione delle disposizioni di materia di trasparenza e della comunicazione esterna dei servizi erogati dall’Amministrazione e del loro funzionamento.
Per quanto concerne il Settore Informazione, il cui profilo professionale di riferimento sarà quello di “Specialista nei rapporti con i media, giornalista pubblico”, i dipendenti dovranno avere specifiche conoscenze e competenze professionali in:
- gestione e coordinamento dei processi di informazione sviluppati in stretta connessione con gli obiettivi istituzionali dell’Amministrazione,
- promozione e cura dei collegamenti con gli organi di informazione,
- individuazione e/o implementazione di soluzioni innovative e di strumenti che possano garantire la costante e aggiornata informazione sull’attività istituzionale dell’amministrazione,
- gestione degli eventi, dell’accesso civico e delle consultazioni pubbliche.
In prospettiva futura, pertanto, la partecipazione al corso potrebbe essere particolarmente utile ai partecipanti, ai quali verranno fornite conoscenze e competenze professionali negli specifici ambiti della Comunicazione e della Informazione all’interno della Pubblica Amministrazione.

VALORE PA 2018 – P.A. Digitale

Produzione, gestione e conservazione dei documenti digitali e/o digitalizzati - sviluppo delle banche dati di interesse nazionale - sistemi di autenticazione in rete - gestione dei flussi documentali e della conservazione digitale. Big data management

Il corso intende fornire adeguate conoscenze su tutti gli aspetti afferenti alla digitalizzazione della P.A. quali, a titolo esemplificativo, la validità della trasmissione di un documento informatico, l'autenticità dello stesso, il suo utilizzo all'interno di un procedimento amministrativo, i requisiti che su di esso impone la normativa e la ratio sottesa alle numerose fonti tecniche e normative.
Verranno altresì forniti gli strumenti e le conoscenze essenziali per affrontare le problematiche in tema di privacy e protezione dei dati (Regolamento UE 2016/679 e D.Lgs. 10 agosto 2018, n. 101) e trasparenza degli atti in connessione ai rischi ai quali le nuove tecnologie espongono inevitabilmente la P.A.
Tutti i moduli saranno tenuti in un linguaggio immediato e corredato di schemi ed esempi.

VALORE PA 2018 – Centralità del cittadino

Qualità del servizio pubblico; La centralità del cittadino; Gestione volta all’eccellenza Citizen relationship; management nelle Pubbliche Amministrazioni

Il corso si prefigge nel complesso di:
- Sviluppare tecniche, competenze, metodi e strategie per implementare la qualità del servizio offerto al cittadino.
- Implementare efficacia personale, efficienza e professionalità attraverso il self-marketing.
- Professionalizzare al massimo il servizio offerto, soprattutto in ambito relazionale, attraverso una gestione delle informazioni e della comunicazione efficace, carismatica e persuasiva.
Tutti i moduli intendono sviluppare il sapere, il saper essere e il saper fare, secondo un approccio metodologico:
- concreto e pragmatico, in modo da favorire una sperimentazione attiva degli apprendimenti;
- centrato sul concetto di consapevolezza ed empowerment;
- specifico e contestualizzato, attraverso un apprendimento attivo di skill specifiche;
- applicabile sin da subito nel proprio contesto lavorativo ed organizzativo.
La metodologia didattica sarà caratterizzata da role playing, autocasi, simulazioni, lavori di gruppo.

VALORE PA 2018 – Pensioni e Previdenza

Previdenza obbligatoria e prestazioni pensionistiche e non pensionistiche

Da una recente indagine del Fondo pensione Perseo-Sirio (aprile 2018) è emerso che il 38,5% dei dipendenti pubblici intervistati non è in grado di fornire una risposta sul proprio regime previdenziale, non conoscendone né le regole né i meccanismi di funzionamento. Ancora peggio le cose circa la conoscenza del fondo pensione complementare. Solo il 29% degli intervistati ha, infatti, risposto correttamente su finalità, modalità di gestione e funzionamento di Perseo-Sirio. La continua evoluzione normativa contribuisce, inoltre, a rendere più complessa la situazione, imponendo la necessità di districarsi nella interpretazione di sistemi, criteri e regole di non facile comprensione. Date siffatte premesse, il corso propone una completa trattazione della disciplina pensionistica e previdenziale dei dipendenti della pubblica amministrazione, affrontando tutte le tematiche inerenti le recenti riforme del sistema pensionistico e le diverse tipologie di pensioni. Obiettivo prioritario del percorso formativo è quello di fornire specifiche conoscenze sul complesso sistema pensionistico e previdenziale italiano e di mettere i partecipanti nelle condizioni di organizzare al meglio la propria vita lavorativa e, soprattutto, di programmare in maniera serena quella post-lavorativa, alla luce del vigente quadro ordinamentale. L’approccio alla materia sarà decisamente pratico ed operativo, con sviluppo in aula di numerosi casi concreti, simulazioni ed esercitazioni. Durante il corso saranno naturalmente commentate le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2019 (Quota 100, ecc.).
E’ opportuno evidenziare che sia il CCNL Funzioni Locali 21 maggio 2018 (art. 73) che il CCNL Sanità 21/05/2018 (art. 97) prevedono espressamente che “gli Enti pubblici forniscono adeguate informazioni al proprio personale, anche mediante iniziative formative, al fine di una consapevole ed informata adesione dei dipendenti alla previdenza complementare negoziale”.
La partecipazione al corso dei propri dipendenti, pertanto, consentirà alle Pubbliche Amministrazioni interessate di dare concreta attuazione alle clausole pattizie suindicate “a costo zero”, essendo il percorso formativo interamente finanziato dall’Inps.

VALORE PA 2018 – Anticorruzione

L’Accountability delle Pubbliche Amministrazioni Anticorruzione: strategie preventive e sistemi di compliance - gestione del rischio corruzione.

La partecipazione al corso consentirà di acquisire piena conoscenza circa gli adempimenti in materia di anticorruzione, tra cui la predisposizione del PTPCT, l’assolvimento degli obblighi di pubblicazione nella sezione “Amministrazione Trasparente” e la trattazione delle richieste di accesso civico e generalizzato.
Il percorso formativo si propone altresì di illustrare il rapporto fra le disposizioni di rango internazionale, propedeutiche alla normativa italiana, e la loro attuazione nel nostro ordinamento fornendo indicazioni operative per una loro corretta applicazione all’interno della Pubblica Amministrazione, nonché di prestare anche attenzione al legame con strumenti di bilancio e di misurazione della performance ed alle rielaborate cautele privacy.
Il corso, nel suo insieme, è molto innovativo in quanto di ampio respiro, interdisciplinare, concepito in ottica semplificatoria e di coordinamento, costantemente aggiornato. Accanto agli aspetti normativi, pone attenzione alle dinamiche organizzativo-aziendali e sociologiche con il supporto disciplinare ANAC, Garante Privacy e della giurisprudenza più recente, fondamentali per il tuning della normativa e vitali per la sua applicazione pratica da parte degli agenti pubblici, sempre più oberati da adempimenti complessi e correlate gravose responsabilità.

VALORE PA 2018 – Cyberintelligence

Cyberintelligence digital investigation & social media intelligence. Intercettazioni, tecnologie, utilizzo e quadro normativo-giuridico.

Il percorso formativo centrato su intelligence e cyberintelligence intende chiarire, in modo pragmatico, gli aspetti investigativi e operativi correlati a tali aspetti, anche in riferimento all’evoluzione tecnologica, alle innovazioni e al relativo quadro normativo e giuridico.
Specifica attenzione sarà rivolta al contrasto efficace di attività criminose come la frode, l'accesso non autorizzato, la pedopornografia e il "cyberstalking" o pedinamento informatico.
Poiché il crimine informatico copre una gamma molto ampia di attacchi è fondamentale comprendere le differenze tra i vari tipi di crimine informatico, in quanto ciascuno richiede un approccio diverso per migliorare la sicurezza del computer.
La proposta formativa sarà centrata su tali aspetti rilevanti, compresi quelli legati alla ormai dilagante diffusione dei social network, analizzando i fenomeni e le strategie non soltanto in un’ottica sociologica ma anche tecnico-operativa, giuridica e normativa, enfatizzando il ruolo chiave di un possibile connubio tra intelligence e tecnologia.

VALORE PA 2018 – Perché scegliere i corsi SISSA, UNICAM, EBIT

EBIT – Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.,
in collaborazione con
SISSA – Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati
e con
UNICAM – Università degli Studi di Camerino, partecipa al progetto Valore PA 2018.
Questo progetto costituisce una rara ed importante opportunità per i dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni che hanno la possibilità di partecipare gratuitamente a corsi di formazione universitari gratuiti, tramite fondi messi a disposizione dall’INPS. Come avvenuto in occasione di Valore PA 2017, dove i risultati ottenuti da EBIT sono stati particolarmente lusinghieri in merito al grado di soddisfazione da parte dei partecipanti (4,4/5), EBIT intende mettere anche quest’anno a vostra disposizione esperienza formativa pluriennale e bagaglio di conoscenze e competenze altamente professionali. Tutti i nostri docenti ed esperti, tra i più qualificati ed autorevoli del panorama italiano (dirigenti e funzionari pubblici, prestigiosi professionisti, esponenti della dottrina, della giurisprudenza e del mondo accademico), con grande entusiasmo desiderano realizzare, insieme a voi, un nuovo progetto di crescita professionale. Unico. Speciale.

Auspicando che selezionate i corsi proposti da SISSA e da UNICAM, associati ad EBIT vi attendiamo ai nostri prossimi corsi relativi al bando Inps Valore PA 2018.

Per informazioni:
EBIT – Scuola di Formazione e Perfezionamento per la P.A.
tel. 0832/396823 fax 0832/1830409
sito web: www.ebitformazionepa.it
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
ebit
EBIT srl | Viale della Libertà, 197/A – 73100 Lecce – C.F. e P.I. 03814900753 | Tel. 0832/396823 Fax 0832/1830409
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. | PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Copyright © EBIT - Riproduzione riservata 2017-2019
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Per saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "OK" acconsenti all’uso dei cookie